Anne Klijnstra

EGMOND-IN – Dove possiamo andare più tardi?? Questa è la domanda che pende come la spada di Damocle sopra la banca dei vestiti di Egmond. Certamente con il numero crescente di minimi che si avvale del fornitore di abbigliamento. Quando devono lasciare l'attuale capannone delle lampadine, non lo sanno. Ma con un solo mese di preavviso, lo trovano dopo mesi di inutili ricerche, può essere molto eccitante.

“Bambini-, Donne- e abbigliamento maschile, scarpa, gioielleria, biancheria intima”, Tamara Tuls-Wijker riassume. “Abbiamo davvero tutto per i minimi qui.” In mei dit jaar is de Banca di abbigliamento Egmond in Egmond-Binnen begonnen, e furono subito occupati.

Als Net altre banche di abbigliamento in Noord-Holland zien ze door de coronacrisis het aantal klanten groeien. “Notiamo che sta diventando più affollato ogni giorno. Molto commovente e ho paura, purtroppo, che sarà molto più affollato.”

“Fino ad ora siamo in piedi 900 persone che abbiamo saputo rendere felici.” Insieme a quindici volontari, cerca di rimandare tutti a casa con i bagagli pieni. “Paga minimo 1 euro a persona, quindi non per capo, e possono prendere tutto ciò di cui hanno bisogno. Ne abbiamo abbastanza.”

Senzatetto

Ora che sempre più persone dipendono dalla banca dell'abbigliamento, La minaccia dei senzatetto è motivo di grande preoccupazione per Tamara. “Siamo molto felici di aver potuto iniziare da qui, ma questo capanno per bulbi finirà per diventare piatto per la costruzione di alloggi.”

“Non sappiamo quando uscire. Il proprietario non può ancora dircelo. Dobbiamo andarcene entro un mese, trova qualcosa. Questa è la mia più grande paura adesso.” Non vede l'ora di trovare un posto fisso da gennaio. Fino ad ora senza successo.

Il comune, che è riuscito a sistemare prima il capannone della lampadina, pensa insieme alla banca dei vestiti. “Tutte le associazioni di imprese del comune sono state inviate a”, informa un portavoce. “Abbiamo piena fiducia che ci sarà una destinazione adatta.”

“Emettiamo antenne ovunque e siamo in contatto con il comune”, Tamara racconta. “E non deve essere necessariamente a Egmond. È consentito anche ad Alkmaar, Heiloo o Castricum. Finché la banca dei vestiti può restare.”

fonte: NH News